Stampa

INSALATA DI FARRO CON VERDURINE SCOTTATE E PECORINO

Di Cukò

 50'

Ingredienti per 3 persone

Per l'esecuzione
800 g acqua
250 g farro perlato biologico ViviVerde Coop
4/6 g sale fino
80 g olio di oliva extravergine (2 tappi dosatore)
80 g carote tagliate a piccoli cubetti
½ costola di sedano tagliata a piccoli cubetti
180 g zucchine tagliate a piccoli cubetti
120 g melanzane tagliate a piccoli cubetti
1 pizzico di sale fino
1 pizzico di pepe nero
100 g pecorino semistagionato tagliato a piccoli cubetti
4 foglie di basilico spezzettate
40 g olio di oliva extravergine (1 tappo dosatore)
Per la decorazione
q.b. foglie di basilico e prezzemolo

Esecuzione

Passaggi Accessori Tappo
dosatore
Inserire nella boccia l’acqua e portare ad ebollizione. Pala mescolatrice SI 12 min 100 ° C -
Aggiungere il farro e il sale e cuocere. Verificare la cottura ed eventualmente prolungare per il tempo necessario. Pala mescolatrice SI 30 min 90 ° C velocità 1
Scolare utilizzando il cestello a vapore e passare sotto l’acqua corrente per raffreddare. Trasferire in una terrina. - - - - -
Inserire la pala mescolatrice e l’olio e far scaldare. Pala mescolatrice - 1 min 100 ° C -
Inserire le carote, il sedano, le zucchine, le melanzane, il sale e il pepe e scottare in modo da ottenere un risultato croccante e fresco. Se si desiderano delle verdure più cotte, prolungare la cottura di qualche minuto. Pala mescolatrice - 7 min 100 ° C velocità 2
Scolare le verdure utilizzando il cestello vapore e lasciar raffreddare per qualche minuto. - - - - -
Aggiungere le verdure, il pecorino, il basilico e l’olio e mescolare bene. Regolare di sale se necessario. - - - - -

Decorazione

Versare 4 cucchiai abbondanti d’insalata in piatti individuali e decorare con qualche foglia di basilico e prezzemolo.

Consigli

Il farro perlato subisce un trattamento di perlatura che consente di ridurre i tempi di cottura e che non richiede l’ammollo. Se si vuole ottenere un chicco più gonfio, con una consistenza perfetta per le insalate fredde, si può mettere comunque in ammollo per 12 ore e in seguito sciacquarlo bene sotto l’acqua corrente, considerando che in questo caso richiede indicativamente dieci minuti in meno di cottura. Raffreddare il farro a fine cottura sotto l’acqua corrente serve per fermare la cottura. Questa passaggio si può evitare fermando la cottura un minuto prima: in questo modo si preservano le proprietà nutritive più preziose di questo cereale ricco di proteine e di fibre. Conservate l’insalata in frigorifero, coperta con pellicola, in modo che il farro assorba tutti i sapori.

Varianti

In questa ricetta si possono utilizzare altre marche di farro perlato adattando i tempi di cottura. E’ possibile anche usare orzo decorticato o integrale, in questo caso si deve considerare che richiede un certo numero di ore di ammollo e tempi di cottura molto più lunghi. In generale per ogni variazione seguire le istruzioni indicate sulla confezione e adattare la ricetta.

Ricette correlate