Per migliorare la tua navigazione e personalizzare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Continuando la navigazione, acconsenti agli utilizzi di cookie e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookie Policy.

Crema Pasticcera

Tempo

Preparazione: 5min
Cukò: 8min

Porzioni

550 g

Difficoltà

Costo

Programma

Preparazione

Modalità manuale

  • Sistemare nel recipiente la pala mescolatrice. Mettere il latte, i tuorli, la maizena, lo zucchero semolato e i semini di vaniglia, cuocere a vel. 5 a 80°C per 10 min. con il misurino sul coperchio.
  • Trasferire la crema in una ciotola, coprire la superficie con pellicola trasparente a contatto e lasciare raffreddare in frigorifero.
  • Utilizzare come desiderato.

Consigli

  • Per estrarre i semi dalla bacca di vaniglia procedere appiattendo la stecca di vaniglia su un tagliere e incidenderla, da un’estremità all’altra, con un coltello. Con la punta del coltello raschiare l’interno e ricavare i semi.
  • Il baccello di vaniglia senza semi può essere riutilizzato in molti modi, ad esempio per fare lo zucchero vanigliato, per aromatizzare delle bevande lasciandolo in infusione o estraendone l’essenza tenendola nell’alcool puro per 6 mesi.
  • Per ottenere il doppio della dose basterà raddoppiare gli ingredienti e cuocere a vel. 5 a 80°C per 20 min.

Varianti

A piacere sostituire i semi di vaniglia con 1 bustina di vanillina o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia oppure è possibile aromatizzare la crema con la scorza grattugiata di mezzo limone.

 

Benefici

Deliziosa e sostanziosa sono i due aggettivi che meglio descrivono l’intramontabile crema pasticcera. Uova, latte e zucchero la rendono dolce, morbida e cremosa, ma al tempo stesso molto nutriente. Ricca di zuccheri, proteine e minerali è perfetta in caso di inappetenza.

Occasionalmente può diventare la merenda di metà pomeriggio dei bambini o lo spuntino del dopo attività sportiva.

Ricorda che: per ottenere una crema meno ricca di grassi è possibile utilizzare il latte parzialmente scremato, anzichè quello intero, oppure sostituire 2 tuorli con un uovo intero.