Per migliorare la tua navigazione e personalizzare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Continuando la navigazione, acconsenti agli utilizzi di cookie e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookie Policy.

Passato di verdure di stagione

Tempo

Preparazione: 15min
Cukò: 1h

Porzioni

4 persone

Difficoltà

Costo

Programma

Preparazione

Modalità manuale

  • Sistemare nel recipiente la lama inox. Mettere l’aglio, la cipolla e l’olio, insaporire a 100°C per 5 min.
  • Aggiungere le patate, le verdure miste, l’acqua, il sale, il mazzetto di erbe aromatiche, cuocere a vel. 2 a 100°C per 45 min. con il misurino sul coperchio.
  • Togliere il mazzetto di erbe aromatiche, se necessario regolare di sale e frullare a vel. 7 per 3 min. con il misurino sul coperchio. Se si desidera una consistenza meno liquida, proseguire la cottura a vel. 4 a temperatura SF per 10 min. con il cestello al posto del misurino per evitare schizzi.
  • Servire calda con un filo di olio e a piacere una spolverizzata di pepe e formaggio grattugiato.

Consigli

In base alla consistenza di passato che si desidera ottenere si consiglia di variare il mix di verdure da cuocere. Ad esempio, se si desidera una consistenza più cremosa si consiglia di utilizzare nel mix di verdure da cuocere più verdure pastose (zucca, carota, sedano rapa, ecc.), mentre se si desidera una consistenza più liquida si consiglia di utilizzare verdure più acquose (pomodori, zucchine, verdure a foglie, ecc.).

Si consiglia di utilizzare erbe aromatiche fresche legate con uno spago da cucina per estrarle facilmente dopo la cottura. Ad esempio un rametto di rosmarino, salvia e alloro oppure timo, salvia e rosmarino, ecc.

Benefici

Le verdure ci sono e sono tante, ma non si vedono e questo può diventare lo stratagemma per far superare anche ai bambini più diffidenti i pregiudizi nei confronti delle verdure. Durante la cottura alcune vitamine, come la vitamina C e i folati, vanno incontro a significative perdite, mentre quelle liposolubili come la A e E sono più resistenti, così come i minerali e la fibra. In ogni caso, l’alternanza nella dieta di verdure e ortaggi crudi e cotti consente di raggiungere i fabbisogni giornalieri anche delle vitamine più sensibili alle alte temperature.

Ricorda di: preferire gli ortaggi stagionali e locali, meglio se di produzione biologica.