Per migliorare la tua navigazione e personalizzare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Continuando la navigazione, acconsenti agli utilizzi di cookie e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookie Policy.

Pasta all’uovo

Tempo

Preparazione: 45min
Cukò: 2min
Attesa: 30min

Porzioni

350 g

Difficoltà

Costo

Programma

Preparazione

Modalità automatica

  • Sistemare nel recipiente la lama inox. Mettere le uova e il sale.
  • Premere , selezionare 10 e premere . [F1]
  • Unire la farina 00 e premere . [F2] Trasferire l’impasto, che sarà sbriciolato, sul piano da lavoro.
  • Lavorare l’impasto con le mani, formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciare riposare per 20-30 minuti.
  • Sul piano da lavoro infarinato stendere l’impasto con l’apposita macchinetta stendipasta o con il matterello ad un spessore di circa 3 mm dando alla sfoglia una forma rettangolare (vedere consigli).
  • Tagliare la sfoglia nella forma desiderata in base al tipo di pasta che si vuole preparare.
  • Cuocere in abbondante acqua bollente salata per 3-4 minuti o sino a che la pasta viene a galla.

Modalità manuale

  • Sistemare nel recipiente la lama inox. Mettere le uova e il sale, mescolare a vel. 5 per 30 sec. [F1]
  • Unire la farina 00, impastare a vel. 4 per 1 min. [F2] Trasferire l’impasto, che sarà sbriciolato, sul piano da lavoro.
  • Lavorare l’impasto con le mani, formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciare riposare per 20-30 minuti.
  • Sul piano da lavoro infarinato stendere l’impasto con l’apposita macchinetta stendipasta o con il matterello ad un spessore di circa 3 mm dando alla sfoglia una forma rettangolare (vedere consigli).
  • Tagliare la sfoglia nella forma desiderata in base al tipo di pasta che si vuole preparare.
  • Cuocere in abbondante acqua bollente salata per 3-4 minuti o sino a che la pasta viene a galla.

Consigli

Al bisogno spolverizzare con la farina le sfoglie di pasta per evitare che si attachino fra di loro e coprirle durante l’utilizzo con un foglio di pellicola trasparente per evitare che si secchino.

 

Benefici

Due sono le differenze con la pasta di semola: l’impiego della farina di grano tenero e l’aggiunta delle uova. La farina di grano tenero in base al grado di raffinazione può essere più o meno nutriente. In questo caso, è stata utilizzata la farina più raffinata, quella 00 che durante i processi di raffinazione ha perso gran parte della fibra delle vitamine e dei minerali, ma può essere vantaggiosamente sostitutia con farine di tipo 1 o di tipo 2 decisamente meno raffinate.

Ricorda di: la pasta all’uovo è una buona fonte di proteine e minerali, basta dunque un condimento semplice per ottenere un piatto completo, da integrare esclusivamente con ortaggi freschi.