Per migliorare la tua navigazione e personalizzare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Continuando la navigazione, acconsenti agli utilizzi di cookie e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookie Policy.

Risotto ai frutti di mare

Tempo

Preparazione: 30min
Cukò: 45min

Porzioni

4 persone

Difficoltà

Costo

Programma

Preparazione

Modalità manuale

COTTURA DEI BIVALVI

  • Posizionare il cestello nel recipiente ed al suo interno le vongole e le cozze.
  • Mettere nel recipiente l’acqua e cuocere a vapore a temperatura SF per 15 min. con il misurino sul coperchio. Con l’aiuto della spatola togliere il cestello e conservare a piacere il liquido di cottura (vedere varianti).
  • Sgusciare le cozze e le vongole tenendole da parte in una ciotolina.

RISOTTO AI FRUTTI DI MARE

  • Sistemare nel recipiente la pala mescolatrice. Mettere l’aglio e l’olio, insaporire a vel. 1 a 110°C per 3 min. Se lo si desidera, eliminare l’aglio.
  • Distribuire il riso nel recipiente, tostare a vel. 2 a 100°C per 5 min. e dopo 2 minuti versare il vino dal foro del coperchio.
  • Unire l’acqua e il sale, cuocere a vel. 2 a 100°C per 20 min. con il misurino sul coperchio.
  • Unire il burro, le cozze, le vongole, i gamberi, i calamari e mantecare a vel. 3 per 5 min. senza il misurino.
  • Servire subito con una spolverizzata di prezzemolo tritato e pepe bianco.

 

Consigli

  • Selezionare i molluschi bivalvi: eliminare i bivalvi con il guscio aperto o rotto quando sono crudi ed eliminare, una volta cotti, quelli che rimangono chiusi.
  • Spurgare le vongole: mettere le vongole in acqua fresca con un 1 cucchiaio di sale grosso e lasciare in ammollo per 2-3 ore. Cambiare l’acqua ogni ora e verificare che non ci sia più sabbia sul fondo.
  • Pulizia delle cozze: pulire i gusci raschiandoli con una spugnetta metallica, sciacquare sotto acqua corrente ed eliminare il bisso, barbetta che fuoriesce dalle valve.

 

Varianti

Per dare maggiore sapore al risotto ai frutti di mare è possibile sostiturire interamente o una parte di acqua con il liquido di cottura dei frutti di mare.

 

Benefici

Un primo piatto ricco di sapore e di nutrienti, tanto che va accompagnato esclusivamente con una porzione di verdura fresca, perché carboidrati, grassi, proteine e minerali sono già molto ben rappresentati. I frutti di mare e i crostacei sono una prelibatezza per il palato e un concentrato di minerali come lo iodio, il sodio, il potassio, ma soprattutto ferro, che con una spruzzata di succo di limone diventa più disponibile e assimilabile.

Ricorda che: a proposito di frutti di mare e crostacei la freschezza è tutto! Dopo l’acquisto vanno consumati il prima possibile ed in ogni caso vanno conservati in frigorifero, per non più di 3 giorni.