Per migliorare la tua navigazione e personalizzare la tua esperienza su questo sito, utilizziamo cookie ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Continuando la navigazione, acconsenti agli utilizzi di cookie e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookie Policy.

Salsa cocktail

Tempo

Preparazione: 5min
Cukò: 2min

Porzioni

300 g

Difficoltà

Costo

Programma

Preparazione

Modalità manuale

  • Sistemare nel recipiente la lama inox. All’interno di una caraffa pesare l’olio di semi di mais e tenere da parte.
  • Mettere nel recipiente l’uovo, il succo di limone, il ketchup, la salsa worchester e il sale, emulsionare a vel. 6 per 2 min. nel frattempo versare a filo l’olio attraverso il foro del coperchio.
  • Servire subito (vedere consigli).

Consigli

La salsa cocktail viene generalmente utilizzata come intingolo per gamberi o crostacei. In alternativa utilizzarla come salsa per accompagnare portate a base di pesce bianco o azzurro come ad esempio branzini, spigole, orate, merluzzo, rana pescatrice, ecc.

 

Varianti

  • Per un gusto più deciso aggiungere 1 o 2 cucchiaini di Brandy al passaggio 2, prima di versare l’olio a filo.
  • In sostituzione del ketchup è possibile utilizzare 1-2 cucchiaini di concentrato di pomodoro.

 

Benefici

L’ingrediente che caratterizza la salsa cocktail è il ketchup, una salsa agrodolce a base di pomodoro di origine orientale. Questa salsa è di fatto una maionese aromatizzata con il ketchup e con la salsa worcester, salse che le conferiscono il caratteristico colore rosa. In quanto molto calorica va inserita nella dieta a piccole dosi e con una frequenza occasionale.

Ricorda di: controllare dapprima gli ingredienti del ketchup e preferire quello senza additivi, poi la tabella nutrizionale e scegliere quello a più basso contenuto di sale.